I colori del cambiamento.

Nuova casa nuovo look, scegliendo i colori giusti.

I colori che vengono utilizzati per gli interni e per l’arredamento non hanno solamente una funzione estetica ma hanno un’influenza sullo stato d’animo delle persone che vivono in casa.

Ogni colore infatti condiziona la psiche di ognuno di noi in modo differente, e per questo vengono utilizzati in modo diverso a seconda dell’uso delle varie stanze. La moderna psicologia riconosce questa influenza dei colori sugli stati d’animo delle persone.

Pertanto è importante conoscere le loro caratteristiche, per sapersi orientare sulla scelta di quelli da adoperare negli ambienti domestici, per arredi e complementi.

Ad esempio il blu e l’azzurro sono opposti alle tonalità calde nella gamma dei colori. Esprimono calma, pace interiore, armonia. Si adattano quindi ad ambienti che debbano essere freschi e riposanti, come i bagni e le camere da letto.

Al contrario, il rosso conferisce energia e vigore, appartiene alla gamma delle tonalità calde, quindi è ideale per riscaldare ambienti freddi, come le case di montagna.È anche un colore eccitante e che spinge all’attività, quindi è consigliabile il suo uso nella zona giorno.
Può risultare troppo aggressivo se usato per superfici estese perchè tende a saltare in primo piano e a restringere gli spazi. Quindi, se non si dispone di ampi locali, è preferibile usarlo per particolari come accessori e complementi.

Il rosa si manifesta in un’ampia gamma di tonalità, da quelle più delicate a quelle più intense, passando dal lilla fino al viola. Considerato in passato il colore femminile per eccellenza, è oggi rivalutato e quindi non usato solo nelle camerette delle bambine, ma anche in ambienti che vogliono avere un tocco di stravaganza, non solo per arredi ed accessori, ma anche per le pareti.
Tuttavia è un colore che va dosato con sapienza, per evitare un eccesso di aspetto bon ton.

D’altra parte, sono molto adatti al soggiorno anche colori come il viola, che conferisce forza spirituale, ed il verde, che si colloca a metà fra tonalità calde e tonalità fredde ed è utile per stemperare sia le energie negative che quelle positive. Per questi motivi, il verde è un colore molto adatto anche alla stanza da bagno.

L’arancio è un colore che mette allegria ed è particolarmente amato dai ragazzi nelle loro camerette. Ha un potere eccitante ed antidepressivo e pare che stimoli anche l’appetito, pertanto lo possiamo anche consigliare nelle cucine. Si può abbinare con accessori metallici per avere un effetto tecnologico, o con vecchi ferri battuti, per un aspetto più romantico.

Il giallo, colore primario e caldo, suggerisce espansione, è fortemente luminoso ed energizzante, adatto per evitare il sonno, perfetto quindi per la zona giorno, ma adatto in qualunque ambiente sia necessario donare luminosità. Interessante è l’utilizzo di tessuti e complementi non nella versione monocromatica, ma in quella tono su tono in cui può mostrare tutte le sue sfumature.

Il verde è un colore considerato stimolante, ma allo stesso tempo rilassante. Stimola l’equilibrio psicologico e la concentrazione e quindi è consigliato nelle camere da letto, in particolare in quella dei ragazzi o in ambienti dove bisogna studiare.

Dona un senso di freschezza, per questo nelle tonalità più chiare è molto usato in bagno, mentre nei toni più morbidi si può adattare anche a soggiorni un po’ anticonvenzionali.