Cucina: scegli lo stile più adatto a te.

Scegliere il giusto stile per la cucina è importante per godere al meglio di questa stanza: questo potrà essere moderno, romantico o rustico, ma se rispecchierà il proprio gusto personale, lo si amerà per sempre.

La tipologia dipende principalmente dalla grandezza e dal layout della stanza in questione. C’è un’opzione ottimale per ogni struttura, metratura e disposizione.

  • Cucina lineare: sono l’ideale quando lo spazio dedicato alla cucina è piuttosto limitato, stretto e allungato o nel caso in cui sia ricavato da un angolo del soggiorno. Le cucine lineari ottimizzano lo spazio disponibile e rendono al contempo comoda e agevole il lavoro di preparazione e cottura.
  • Cucina lineare doppia: ha la forma di un corridoio dove è possibile cucinare da entrambi i lati . Queste cucine hanno maggiore spazio di contenimento e il piano cottura e il piano di lavoro sono molto ampi.
  • Cucina a L: consente un utilizzo molto più fluido. L’estremità corta è generalmente utilizzata come piano di lavoro e se si aggiunge un piccolo ripiano questo potrà essere usato come tavolo da pranzo.
  • Cucina a U: Questo modello è estremamente semplice ed efficace in quanto permette a chi la usa di poter facilmente avvicinarsi a tutti gli elementi della cucina di cui avrà bisogno e questo agevolerà il flusso di lavoro nel cucinare.
  • Cucina aperta: Se disponete di un grande spazio living questo è il tipo di cucina che fa per voi e potrete declinare i vari elementi nella disposizione che preferite. Il vantaggio principale di questa configurazione è che la cucina viene in contatto con le altre parti della casa; questo migliorerà la comunicazione tra i vari spazi e l’utilizzo dell’area a disposizione per l’arredamento.

Qualunque tipo sceglierete, la cosa più importante è che questo sia adatto a chi dovrà cucinarvi. Altezza, profondità e larghezza di mobili ed elettrodomestici saranno essenziali per un utilizzo piacevole e per evitare fastidi quali ad esempio problemi alla schiena per l’eccessivo chinarsi o il cucinare in posizioni scomode.